PROBLEMI DI UMIDITA'

PROBLEMI DI UMIDITA'

 

PROBLEMI DI UMIDITA'

 

E'sicuramente una delle problematiche maggiormente diffuse nelle abitazioni 

I problemi di umidità creano delle situazioni poco salutari e visivamente poco gradevoli

 

COME RICONOSCERE L'UMIDITA'  DI  RISALITA

Esistono forme particolari che consentono di distinguere l'umidità di risalita dalla condensa o altre forme di umidità, i tratti distintivi sono:

* il bordo della macchia è  ben definito e solitamente non supera l'altezza di un metro

* la macchia è solitamente uniforme e procede dal basso verso l'alto

* si puo visualizzare la presenza di sali ( barbetta bianca )

* la macchia di umidità rimane visibile anche alla variazione delle temperature e delle condizioni ambientali

Spesso riscontrata nei muri esterni delle abitazioni, soprattutto se in corrispondenza di terreno vegetale, ghiaia, marciapiedi deteriorati o marciapiedi eseguiti in autobloccanti

Ma cosa è l’umidità di risalita?

Non è altro che il propagarsi ,attraverso un processo di capillarità, dell’umidità presente nel terreno sino ai muri interni e/o esterni di una abitazione, solitamente vengono interessati i muri al piano terra per un’altezza di circa cm.100 max

L’umidità si manifesta ,provocando aloni con macchie che procedono dal pavimento verso l’alto, ,creazione di una polverina bianca sulla parete dell’immobile, spesso causata da Sali che veicolano il processo dei risalita, scrostamento della parte superficiale dell’intonaco con conseguente decadimento dello stesso

 

COME RISOLVERE I PROBLEMI DI UMIDITA'

 

Esistono ditte specializzate per la risoluzione di questo tipo di problema, che propongono soluzioni differenti a seconda dell’entità del problema riscontrato , della tipologia dell’immobile , della sua ubicazione ed altri parametri che possono incidere sull’evolversi del problema e di conseguenza anche dell’utilizzo di tecniche adatte per la soluzione dello stesso

Le tecniche più utilizzate sono:

 

INTERVENTI DI TIPO MECCANICO

consiste in un taglio alla base della muratura interessata inserendo materiali che creano una barriera che impedisce il passaggio dell’umidità, questo intervento è molto invasivo e di conseguenza poco utilizzato, anche per motivi di carattere strutturale

 

INTERVENTI DI TIPO CHIMICO

 

 consiste nella creazione di una barriera con sostanze idrofobizzanti all’interno della muratura,praticando dei fori nella stessa ed inserendo la sostanza chimica con sistema “a caduta” oppure a pressione,in questo caso si ottengono gli stessi risultati del sistema meccanico senza però i problemi invasivi e di carattere strutturale prima citati

 

INTERVENTI DI TIPO ELETTROSMOTICO

 

- di tipo elettrosmotico, che grazie alla corrente elettrica ed al principio dell’osmosi porta l’umidità verso il pavimento, questo sistema però può risultare molto lungo e lasciare qualche residuo di Sali che porterebbe ad una conseguente necessaria desalinizzazione della parete

 

INTERVENTI CON INTONACO TRASPIRANTE

 

-una delle metodologia più utilizzate in edilizia da molte imprese edili ,che consiste nella rimozione della porzione di intonaco intaccato dall’umidità, dal piano di campagna sino ad almeno 30/40cm oltre la zona interessata ,la pulizia del mattone sottostante, il ripristino dell’intonacatura con malte traspiranti mono strato o con cicli particolari a seconda della marca utilizzata e della tipologia di problema riscontrato, esecuzione di mano di finitura con malte traspiranti e la conseguente tinteggiatura con pitture traspiranti a base di calce, silossani o silicati

Questa metodologia con l’utilizzo di intonaci macroporosi, non risolve il problema alla radice, è un ottimo sistema per aiutare l’esecuzione dei sistemi prima elencati ,ma con il passare degli anni i Sali presenti potrebbero andare ad occludere le macroporosità dell’intonaco e quindi ripresentarsi Il problema.

 

La tecnica maggiormente utillizzatta è sicuramente  quella che prevede lo scrostamento dell'intonaco, l'esecuzione di barriera con intervento di tipo chimico, l'esecuzione del nuovo  intonaco traspirante ( macroporoso) e la tinteggiatura finale con prodotti ai silicati o silossani

....Buon lavoro...

Alessandro Seghedoni

http://www.edilmanfre.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cerca nel blog:

Autore :

Alessandro Seghedoni

PERCHE' QUESTO BLOG?... Sono Alessandro  Seghedoni ,uno dei pochi  imprenditori Edili nato e cresciuto in cantiere. Ho iniziato la mia attività lavorativa subito dopo il diploma, quasi per scherzo(...come dico sempre..) giovane ma con molta voglia di imparare. Affiancando il mio "futuro suocero"ho iniziato dalla gavetta in cantiere.Ma giorno dopo giorno, anzi anno dopo anno ho assimilato i piccoli segreti dei vecchi mestieri Artigiani,affiancandoli piano piano alle nuove tecnologie e modalità costruttive. Cosi, quasi per scherzo sono passati trent'anni e la piccola impresa artigiana si è evoluta in una Impresa Edile SRL  moderna che conta 10 dipendenti e un albo fornitori di tutto rispetto. Ma veniamo al motivo della creazione di questo blog, che non è quello di spiegarti cosa ho fatto, ma di aiutarti ad entrare nel modo delle ristrutturazioni , affiancandoti nelle scelte e fornendoti  spiegazioni che ti saranno molto utili quando deciderai di farne una Buona lettura

Post recenti:

Categorie :